AI mondiali di Budapest esordio della squadra mista

AI mondiali di Budapest esordio della squadra mista

Un anteprima per Tokio 2020

Come ufficializzato dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO) lo scorso mese, il judo non assegnerà più quattordici medaglie d’oro, ma ben quindici titoli olimpici a partire da Tokyo 2020: la International Judo Federation (IJF) aveva infatti proposto l’inserimento di una prova a squadre miste nel calendario olimpico, aderendo dunque al progetto Agenda 2020 promosso dal Comitato Olimpico Internazionale(CIO) e dal suo presidente, il tedesco Thomas Bach.

La prova a squadre non comporterà inoltre l’aumento del numero di atleti partecipanti, visto che verrebbero utilizzati gli stessi judoka qualificati nelle categorie individuali, altro elemento determinante nell’approvazione della proposta dell’IJF da parte del CIO.

La proposta della IJF era stata ritenuta sin dall’inizio molto interessante, in linea con le recenti evoluzioni del movimento olimpico e certamente gradita al Giappone, Paese organizzatore che sarà il grande favorito perla vittoria della medaglia d’oro.

Presente da tempo nel programma di Europei e Mondiali, ed esistente anche sotto la forma  dei  Campionati  Europei  per  club,  la  prova  a  squadre  si  è sempre  svolta in  queste  due  manifestazioni  con  tornei  distinti  per  uomini  e donne.

Per le Olimpiadi è invece prevista una prova unica con sei judoka per squadra,   che effettuerà   il   proprio   esordio   ufficiale   quest’anno,   ai Campionati  Mondiali  di  Budapest  2017:  le  categorie  coinvolte  saranno tre per le donne (57 kg, 70 kg e +70 kg) ed altrettante per gli uomini (73 kg, 90 kg e +90 kg).L’ultimo  dubbio che  non  era  stato  ancora  chiarito era  quello  di  un  possibile pareggio  per  3-3  tra  le  due  compagini  impegnate.

Qualora  ciò  si  verifichi,  verranno assegnati 10 punti per ogni ippon messo a segno ed un punto per ogni  waza-ari,  mentre  non  verranno  assegnati  punti  per  le  vittorie  per shido.

Nel  caso  di  un  ulteriore  pareggio,  si  sorteggerà  una  nuova  categoria  che combatterà per un incontro decisivo, partendo direttamente dal golden score: il primo a realizzare un punto sarà il vincitore. 


Condividi:

Copyright ©2020 Judo Puglia. Tutti i Diritti Riservati. Powered by LWBProject.com